Archivi categoria: Blog

U Stegg! 20-25 agosto 2018

U STEGG!
/// dal 20 al 25 agosto 2018 \\\
Stage itinerante di danza e strumenti dell’Aspromonte Meridionale
CATAFORIO (RC)

“Cu sapi sapi ppe iddu e sapi puru ppe l’atri”

Corsi di:

• DANZA TRADIZIONALE REGGINA stile Valle del Sant’Agata con: Giuseppe Crucitti, Stefano Ubaldini, Agata Scopelliti, Marika Bruno e Antonella Baronetto

• ZAMPOGNA: Diego Pizzimenti

• TAMBURELLO: Diego Pizzimenti

• ORGANETTO due bassi con:
Piero Crucitti

• CHITARRA BATTENTE con:
Valentino Santagati

• LIRA CALABRESE con: Stefano Fraschetti

• CANTO con: Anna Maria Civico

● A conclusione di ogni serata SONU A BALLU ●

***Le domande d’iscrizione con relativo acconto potranno essere inviate all’email indicata dal 6 Agosto.
Ci sarà uno sconto del 10% per le prenotazioni fatte prima del 20 Maggio.
U Stegg sarà attivato con un minimo di 15 adesioni fino ad un massimo di 30.***

*** Segnaliamo ai potenziali partecipanti l’opzione Trenitalia Biglietto Sicuro per l’acquisto di un biglietto rimborsabile nel caso in cui non dovessimo raggiungere il minimo partecipanti***

SCHEDA D’ISCRIZIONE : su www.ustegg.it
INFO E CONTATTI: pepnata@tiscali.it
+39 330 65 39 69 /// 0965 341213

U stegg è contatto diretto con il mondo coreutico e musicale di origine pastorale e contadino del territorio. Non ci sono palchi, né amplificazioni, bensì feste a ballu nei vicoli e nelle case all’usu anticu. La didattica è affidata ai consueti canali orali del guardare e ripetere assieme a maestri suonatori e danzatori del luogo. Non vi è nessuna intenzione di natura archeologica o nostalgica, bensì il modesto obiettivo di mantenere una dimensione umana e diretta della festa, come la gente del territorio l’ha vissuta da sempre. L’esperienza legata a U Stegg è fortemente radicata sul territorio, è interamente autofinanziata e la prima edizione risale alla fine degli anni ’80.
Il nome usato per identificare U stegg fino al 2001 era Danza Tradizionale in Calabria. In seguito diviene per tutti U Stegg (una versione ironico-dialettale de Lo Stage).
U Stegg è un laboratorio, un crocevia, un incontro ininterrotto fra visioni e modi diversi del mondo folclorico che però vivevano, e vivono, il bisogno del confronto. Sono determinanti i personaggi ed i luoghi: l’Aspromonte, un’area che va da Mosòrrofa a Cardeto e nella quale la cultura etnocoreutica ed etnomusicale è tuttora forte nonostante la scomparsa del mondo contadino. U Stegg si svolge a Cataforìo ponendo nel tempo e con la sua presenza una serie di problemi sulla stessa dignità della cultura popolare, sulla memoria storica in Aspromonte.

La forza di U Stegg è quella di proporre un approccio didattico a più livelli. Accanto all’insegnante di danza o di strumento, sono sempre presenti maestri della tradizione. Ciò consente in un periodo, tutto sommato molto breve, di mettere in atto una comunicazione elevata fra i tre elementi in gioco: il musicista e/o danzatore tradizionale, l’insegnante/medium, l’apprendista. Un secondo dato è che si salta l’ambito specialistico della ricerca sul campo. Essa non è demandata ad uno esperto esclusivo ma diviene un laboratorio nel quale il testimone della tradizione, l’insegnante (sostanzialmente un suo “allievo qualificato” che si propone come medium didattico) ed i discipuli costituiscono un gruppo di contatto diretto. In questo quadro U Stegg con i suoi corsi di ballo e strumento (zampogna, lira, organetto, tamburello e chitarra battente) rappresenta un’esperienza che dura ormai da numerosi anni. Il contenitore temporale ha consentito di affinare modi, forme e contenuti di un linguaggio didattico.

In Aspromonte si dice: Cu sapi sapi ppe iddu e sapi puru ppe l’atri (Chi sa sa per se stesso e sa anche per gli altri). E’ la cultura popolare stessa ad indicare che il sapere non va “detenuto”sterilmente ma è oggetto di trasmissione.

Publiée par U Stegg Aspromonte Meridionale sur lundi 16 avril 2018

E’ volato via..

Si è appena conclusa la XXVII edizione de U stegg!

Grazie di cuore a tutti coloro che sono venuti a trovarci, a chi, con un sorriso, un bicchiere di vino, un abbraccio o una cantata ci ha fatto capire quanto sia importante la condivisione della bellezza e delle tradizioni.

Arrivederci a presto, vi vogliamo bene assai assai!

 

Cantare all’aria


Anche quest’anno, Anna Maria Civico sarà presente con il laboratorio di canto “Cantare all’aria”. Si entrerà in modo appassionatamente rigoroso nella pratica del canto e della vocalità calabrese di tradizione orale.
Non verranno usati strumenti musicali, ognuno/a potrà esplorare le possibilità del proprio strumento, il corpo-voce!
Vi aspettiamo per intonare insieme canti di questua, mietitura, serenate ed un canto arbereshe.
20728863_1740592132635070_1380744820221865859_o

U stegg! 21-26 agosto 2017

U STEGG!
/// dal 21 AL 26 AGOSTO 2017 \\\
Stage itinerante di danza e strumenti dell’Aspromonte Meridionale
CATAFORIO (RC)

“Cu sapi sapi ppe iddu e sapi puru ppe l’atri”

INFO E CONTATTI: pepnata@tiscali.it
+39 3805854534 /// 0965 341213

Corsi di:
DANZA TRADIZIONALE REGGINA stile Valle del Sant’Agata con:

Peppe Crucitti, Stefano Ubaldini, Antonella Baronetto, Marika Bruno, Rossella Minniti

• ZAMPOGNA e TAMBURELLO- Diego Pizzimenti

• ORGANETTO- Piero Crucitti

• CHITARRA BATTENTE- Valentino Santagati

• CANTO – Anna Maria Civico

● A conclusione di ogni serata SONU A BALLU ●

U Stegg! 2 – 5 gennaio 2016

giu_100_3033U Stegg! Stage itinerante di danza e strumenti dell’Aspromonte Meridionale torna a dal 2 al 5 gennaio 2016, con i laboratori di:

Danza tradizionale dell’Aspromonte meridionale, stile Valle del Sant’Agata – Giuseppe Crucitti, Stefano Ubaldini, Agata Scopelliti
Zampogna – Diego Pizzimenti e Demetrio Pizzimenti
Tamburello – Diego Pizzimenti e Demetrio Pizzimenti
Organetto due bassi – Piero Crucitti
Lira calabrese – Stefano Fraschetti
Chitarra battente – Valentino Santagati
Workshop fotografico – IL PAESAGGIO – a cura di Alessandro Mallamaci

I corsi saranno attivati al raggiungimento di un minimo di 5 iscritti.

Gli ospiti che hanno scelto l’alloggio comune dovranno portarsi da casa lenzuola coperte e/o sacco a pelo.

Sarà possibile pernottare sin dal 1 gennaio senza costi aggiuntivi.

U STEGG GENNAIO 2014

U Stegg Stage itinerante di danza e strumenti dell’Aspromonte Meridionale torna a dal 2 al 5 gennaio 2014, con i laboratori di
Danza tradizionale dell’Aspromonte meridionale, stile Valle del Sant’Agata – Giuseppe Crucitti, Stefano Ubaldini, Agata Scopelliti
Zampogna – Diego Pizzimenti e Demetrio Pizzimenti
Tamburello – Diego Pizzimenti e Demetrio Pizzimenti
Organetto due bassi – Piero Crucitti
Lira calabrese – Stefano Fraschetti
Chitarra battente – Valentino Santagati
Fotografia Workshop sulla documentazione fotografica di eventi e festival
Corso base – Francesco Rotilio
Workshop fotografico, Documentare l’evento – Alessandro Mallamaci

I corsi saranno attivati al raggiungimento di un minimo di 5 iscritti.

Gli ospiti che hanno scelto l’alloggio comune dovranno portarsi da casa lenzuola coperte e/o sacco a pelo.

Sarà possibile pernottare sin dal 31 dicembre senza costi aggiuntivi.

Il Programma 2013

Stage, feste a ballu, incontri tematici
Edizione Estiva 19 – 24 agosto 2013

Laboratori e insegnanti

Danza tradizionale dell’Aspromonte meridionale, stile Valle del Sant’Agata – Giuseppe Crucitti, Stefano Ubaldini, Agata Scopelliti
Zampogna – Diego Pizzimenti e Demetrio Pizzimenti
Tamburello – Diego Pizzimenti e Demetrio Pizzimenti
Organetto due bassi – Piero Crucitti
Lira calabrese – Stefano Fraschetti
Chitarra battente – Valentino Santagati
Fotografia Workshop sulla documentazione fotografica di eventi e festival
Corso base – Francesco Rotilio
Corso avanzato – Alessandro Mallamaci

Continue reading

CatArTica – Mostra Artistica

Contestualmente alla prossima edizione estiva de U Stegg di Cataforìo (RC) – che si svolgerà dal 19 al 24 agosto 2013 – e con il patrocinio dell’ Associazione Conservatorio Grecanico, si inaugurerà la Mostra “CatArTica”. Un evento artistico dedicato interamente ai molteplici e sensibili aspetti legati alla tradizione, alla musica e alla danza della Vallata del Sant’Agata.
L’esposizione si snoderà attraverso le piccole vie e le cosiddette “rughe” del paese di Cataforìo. Le giornate dedicate all’evento saranno il 22 e il 24 agosto (quest’ultima data in concomitanza con la festa finale dello Stegg).

– Quando tutta l’energia liberatoria delle arti visive sceglie di riflettere la gioiosa emotività rituale della musica e della danza tradizionale, nasce CatArTica: un’idea espositiva volta a celebrare il suggestivo incontro fra le più varie espressioni artistiche contemporanee (e non) e il contesto culturale, coreutico e musicale proprio di una vallata.

Quella nota “azione catartica” prerogativa dell’arte in genere, purificatoria delle o dalle passioni umane tramite il piacere estetico, la si può scorgere nello sguardo rapito di un suonatore, nel volteggiare terreno di una danzatrice, così come nel concitato battito delle mani, nei canti e nelle urla incitanti di chi partecipa al suono.
Racchiudere ed interpretare questo vortice emozionale e le sue potenti vibrazioni mediante il linguaggio delle arti visive, ci trasporterà inevitabilmente in un’esperienza CatArTica. –

Artisti in mostra: Giuseppe e Pietro Plutino, Roberto Giriolo, Luigi Scopelliti, Antonella Baronetto, Stella Scordo, Cristian Pellicanò, Valentina Albanese, Cinzia Cartisano, Claudio Martino, Michele Tarzia (MovimentoMilc), Davide Casile, Roberta Samperi, Giusy Billari, Tonino Denami, Giuseppe Ventura, Giuseppe Zema, Vincenzo Labriola, Sergio Campolo, Giuseppe Trunfio, Nino Triolo, Francesco Palamara, Caterina Iriti, Alessandra Gattuso, Serena Lullo, Riccardo Lamberto.

A cura di Valentina Tebala e Luigi Scopelliti